martedì 5 marzo 2013

XC SOAVE


A Soave (VR) fervono i preparativi per questa prima edizione del Cross Country del Castello di Soave. C'è grande entusiasmo e curiosità nell'ambiente xc. Le iscrizioni sono state aperte da pochi giorni e a fatica i Comitati organizzatori  A.S.D.  Hellas Monteforte e G.C Soave Dal Bosco riescono a seguire le già numerose richieste di partecipazione. Se le adesioni continueranno con questo andamento, si dovrà stabilire un tetto massimo e un termine ultimo per le iscrizioni.
I lavori burocratici nel frattempo sono terminati. Richieste di passaggio, domande e permessi ai vari enti sono terminati. E' stato un lavoro un po' complicato, ma grazie ad una amministrazione comunale molto collaborativa,  è stata gestita celermente tutta la burocrazia. Molto gratificante è vedere così grande interesse ed entusiasmo da parte di un amministrazione pubblica, ( sindaco in primis) nell'aiutare all'ottima riuscita di un evento sportivo.
Adesso sono iniziati i lavori di sistemazione del percorso. Si lavora di braccia tra la vegetazione arida e spinosa. I sentieri sono percorribili, ma hanno bisogno di un'opera di pulizia e disboscamento. Le opere si concentrano soprattutto nella zona chiamata ''Piazza Scheeti'', è uno spiazzo ricoperto da sassolini piatti che ricordano la forma di monete, che in dialetto veneto sono chiamate ''scheetti''. Scientificamente parlando sono nummuliti, fossili a forma discoidale, che testimoniano come questa zona si sia formata non più di 65 milioni di anni fa.
E' affascinate anche osservare come Piazza Scheetti sia stata abitata nel periodo preistorico. Soltanto camminando e pulendo i suoi sentieri si può scorgere fondamenta in pietra di capanne usate come abitazione nelle epoche antiche.
Ad essa si accede dopo aver affrontato la dura scalinata del castello e la seguente salita  cementata. Il percorso si sta rivelando tosto, soprattutto in salita, tecnicamente ci sono un paio di passaggi impegnativi, ma quel che lo rende difficoltoso è il fondo roccioso, che impegnerà il biker nella ricerca della zona meno sconnessa. Un altro aspetto a favore di questo nuovo e affascinate xc è la sua praticabilità. Grazie alla  conformazione del terreno anche in caso di pioggia, il fango sarà quasi inesistente. Sicuramente presenterà tratti scivolosi a cui prestare attenzione, ma i classici problemi creati dalla terra bagnata saranno ridotti al minimo.
I comitati organizzatori assieme al paese di Soave dimostrano grande entusiasmo nel vedere nascere questo nuovo evento e nel giro di due /tre giorni il percorso sarà completamente fettuciato e segnalato, così anche coloro che verranno a provarlo assaporeranno l'adrenalina che questo xc rilascia.

1 commento:

  1. IL PRESIDENTE11 marzo 2013 21:18

    I TRE CAPRONI CHE SEGUONO IL BLOG LO POTREBBERO AGGIORNARE, PERCHE' XC SOAVE ORMAI LO SAPPIAMO A MEMORIA.

    RispondiElimina